Home      Sicilia on the road      Viaggi in moto      Viaggiando      Non solo viaggi      La città di Palermo     Bimbi in viaggio      Il piacere di camminare      Svezia on the road      La città di Malmo      Guestbook      Programmi

 

 

 

 

FOTO

09) 09 Aprile 2017 - Snogeholm-Widtsköfle Slott-Landön-Backaskog Slott-Råbelövsjön

   

Mezzo utilizzato:    12 moto


Nazioni visitate: Svezia


Km percorsi: 330


Durata: una  giornata 

La primavera  è finalmente arrivata anche in qui in Svezia nonostante gli sbalzi di temperatura. Le giornate si allungano e quando c’è il sole viene tanta voglia di uscire in moto. Anche oggi un bel gruppetto alla partenza. Lasciamo ben presto il centro città per immergerci nella bellezza e nella quiete della campagna svedese. Oggi tanto sterrato tra boschi e praterie. Al nostro passaggio un numeroso gruppo di cavalli ci guarda incuriositi per poi scappare via in una lunga galoppata. L’incontro con un motociclista nei pressi della riserva naturale di Snogeholm   salta a causa di una foratura alla gomma.  Il luogo è incantevole  e ne approfittiamo per una pausa caffè e per mangiare qualcosa. Un enorme albero ormai morto giace ai bordi della strada.  Nonostante tutto è ancora li a ricordarci il valore, la bellezza e l’amore per la natura. Si riparte ancora tra tanto sterrato per poi attraversare la magnifica area boschiva tra Andrarum ed Agusa sino ad Hörröd. Strada strepitosa motociclisticamente parlando. Tante curve immerse in una natura incredibilmente bella. Dopo circa 60 km giungiamo al castello di Widtsköfle uno dei castelli in stile rinascimento  più belli della Svezia. Splendidi i suoi giardini. Dopo una breve passeggiata intorno al maniero si riparte verso Åhus per poi dirigerci sulla costa nel piccolo porto di Landön. Qui in un ambiente idilliaco, tra l’azzurro del mare ed un sole magnifico facciamo pranzo nella piccola area attrezzata vicino il mare.  Si riparte verso il castello di Backaskog sul lago Ivö. Sulla strada per poco una poiana intenta a cacciare non mi finisce addosso. Ancora quanche sterrato e giungiamo al maniero. Intorno al 1200 alcuni monaci decisero di costruire un monastero su una fascia di terra tra due laghi. I danesi nel 1584 ne fecero una fortezza per poi diventare nel 1800 la casa di campagna del re Carlo XV. Oggi passeggiare tra i suoi giardini incantevoli sino a giungere alle sponde del lago regala delle grandi emozioni. Si riparte verso il lago Råbelövsjön. Ancora tanto sterrato e meravigliose panorami. Costeggiamo il lago ma purtroppo l’area da un certo punto in poi è vietata al transito di veicoli. Ultime quattro chiacchiere ed i saluti per poi fare rientro verso casa. Alla prossima.

 

Per chi volesse partecipare alle nostre gite fuori porta  scriva o chiami:

För dem som vill delta i våra turer skriv till eller ring:

fracharly2001@yahoo.it   -  46 76-0.243.030

Francesco