Home      Sicilia on the road      Viaggi in moto      Viaggiando      Non solo viaggi      La città di Palermo     Bimbi in viaggio      Il piacere di camminare      Svezia on the road      La città di Malmo      Guestbook      Programmi

 

 

 

 

FOTO

02) 20 Marzo 2016 - Klingaväsån & Vombsänkan - Hjularöds slott

   

Mezzo utilizzato:    Bmw R 1200 GS 


Nazioni visitate: Svezia


Km percorsi: 185


Durata: una  giornata 

Ancora una splendida giornata primaverile e visto che domani si parte per le vacanze ne voglio approfittare per un bel giretto in moto. Parto in direzione di Vomb. Pochi chilometri di autostrada e poi via verso la campagna svedese. Ho scelto un itinerario che attraversa molte strade sterrate immerse nella natura. Incontro dei piccoli stagni dove il blu intenso del cielo si riflette sulle acque. Alcune pescatori aspettano pazientemente che qualche bel luccio abbocchi all’esca. Pochi chilometri e giungo alla klingavalsannaturreservat, un’ampia riserva naturale tra il lago Vomb e quello più piccolo Kranke. Tra i due scorre il fiume Klingavälsån. Si tratta di una zona molto importante per il riposo e la riproduzione di tantissime specie di uccelli migratori e non che in questo periodono giungono in questo territorio. Un po ovunque è possibile trovare delle torri di avvistamento dove praticare il bird whatching. Peccato non avere con me un binocolo. In lontananza riesco a vedere alcune piccoli gruppi di uccelli ma purtroppo senza la necessaria attrezzatura si vede ben poco. Comunque il posto è molto bello e ben organizzato. Una lungo pontile in legno porta sino alla riva del lago più piccolo dove nascosti dentro delle casupole se si è fortunati è possibile osservare gli uccelli a pochi metri. Riprendo la moto ed attraverso una vasta aerea di prato umido che giunge sino al lago più grande. La strada ci passa proprio in mezzo. Davvero un gran bello spettacolo. Pochi chilometri e costeggio il lago Vomb. Qui in una delle tante area di sosta mi fermo per un buon caffè con l’immancabile moka. Questa volta ho portato con me anche la nutella ed il pane ! Giusto per sentirmi un po a casa in terra vichinga ! Dopo circa una mezz’oretta ad oziare sotto il sole riparto verso il castello di Hjularöd. Il maniero è privato ma come tutti i castelli in Svezia è possibile visitare liberamente i giardini. Le prime notizie del castello risalgono al 1391 ma l’attuale struttura risale al 1894. Fu costruito da Chamberlain Hans Gustaf Toll prendendo a modello il castello medievale francese di Pierrefonds. Spettacolare i suoi  riflessi sul piccolo stagno che circonda l’intera struttura.  Ripresa la moto mi dirigo verso la costa. Sulla strada nel piccolo villaggio di Löddeköpinge fa bella mostra di se un antico mulino. Pochi chilometri e giungo al piccolo porticciolo di Vikhögs. Due stupendi fagiani dai colori sgargianti si trovano a pochi metri dal mare. Da qui sul sfondo il Turning Torso il famoso grattacielo di Malmo con la sua classica forma a spirale. Un’ultima boccata di aria di mare e poi via verso casa. Alla prossima.

 

Per chi volesse partecipare alle nostre gite fuori porta  scriva o chiami:

För dem som vill delta i våra turer skriv till eller ring:

fracharly2001@yahoo.it   -  46 76-0.243.030

Francesco